Il Museo della basilica cresce con il riconoscimento del Pirellone

Pubblicato da: 

|

Data pubblicazione: 

28/01/2010
|

Letture: 

1172
La basilica di Gandino

«Un riconoscimento atteso, che conferma la bontà del lavoro svolto in questi anni e apre prospettive importanti per futuri progetti».
È stata accolta con soddisfazione a Gandino la notizia dell'avvenuto riconoscimento da parte della Regione della raccolta del Museo della basilica di Gandino, che nel 2009 ha festeggiato gli 80 anni di vita.
«La nostra raccolta – conferma Gustavo Picinali del gruppo "Amici del Museo" – è nata nel 1929 e fu tra le prime in assoluto, per quanto riguarda l'arte sacra nell'alta Italia. Il Museo vanta collezioni di altissimo livello, grazie soprattutto ai paramenti legati alle celebrazioni liturgiche della basilica, che ancor oggi vengono utilizzati nelle occasioni più solenni». Le sezioni di maggiore interesse sono quelle dei tessuti, degli argenti e delle sculture lignee. Nelle sale di via Loverini, a pochi passi dalla basilica, fanno bella mostra di sé due serie di arazzi cinquecenteschi e una pinacoteca con dipinti veronesi, veneti e lombardi. Tra gli autori principali dei dipinti spiccano Pietro Mango, Antonio Balestra, Alvise Benfatto, Niccolò Frangipane e Domenico Carpinoni. Vi è anche una sezione dedicata alla produzione tessile della zona, con macchinari d'epoca. Guidato dal rettore Silvio Tomasini, aderisce alla rete dei Musei della diocesi di Bergamo. I visitatori sono in costante crescita, tanto che nell'ultimo anno sono stati più di 5 mila gli ingressi, compresi quelli alla sezione presepi e quelli riservati alle scuole, che trovano idonei laboratori per attività didattiche specifiche sul tessile e l'arte orafa.
«La parrocchia e gli Amici del Museo – continua Picinali – hanno portato avanti sforzi importanti per la messa a norma degli impianti, il recupero delle facciate esterne e l'estensione degli orari di apertura al pubblico. Il riconoscimento offre ora la possibilità di accedere a finanziamenti ordinari e straordinari per sviluppare ulteriori migliorie».
Il riconoscimento deciso dalla Giunta del Pirellone, su proposta dell'assessore alla Cultura Massimo Zanello, ha riguardato 20 musei e raccolte museali in Lombardia, dopo che analoghi provvedimenti erano stati emessi nel 2004 e nel 2007. In questa tornata Gandino è l'unica realtà della Bergamasca a essere stata inserita.

 

Autore: 

Giambattista Gherardi

Tags: 

|

Autore: 

webmaster
|