Echi d'organo 2009 - Concerto del 28 Novembre

Data pubblicazione: 

28/11/2009
|

Categoria: 

|

Visualizzazioni: 

1465

CHIESA DI S. ANDREA APOSTOLO - Cazzano S. Andrea
Organo Perolini del 1840

Fabrizio Vanoncini (organo)
Polifonici Gogìs (coro)

Scarica tutti i brani del concerto in formato mp3
Per richiedere la registrazione video (DVD) e audio (CD) scrivi a progandino@gandino.it

Brani in programma

J. S. BACH (1685-1750)
Wachet Auf! Ruft uns die stimme (Corale dalla cantata BWV 645)

M. DURUFLÈ (1902-1986)
Notre Pére

Ave Maria

W.A. MOZART (1756-1791)
Ave Verum

B. STORACE (1637-1707 CA)
Ballo della Battaglia (organo solo)

GEORGE FRIDERIC HANDEL
Lasci ch'io pianga

S.ALFONSO-M.DE LIGUORI
Tu scendi dalle stelle (armon. G.Bredolo)

G. GHERARDESCHI (1759-1815)
Sonata per organo a guisa di banda che suona una marcia (organo solo)

J. S. BACH (1685-1750)
Jesus Bleibet meine freude (dalla cantata 147)

J. S. BACH (1685-1750)
Sicut Locutus est (ex Magnificat)

Gli esecutori

Fabrizio Vanoncini
Si è formato presso i conservatori di Bergamo e Brescia, principalmente sotto la guida del m° G.W. Zaramella, diplomandosi in organo e composizione organistica, musica corale e direzione di coro. Tiene concerti in veste solistica e in diverse formazioni, è docente presso la scuola civica di Cassano d’Adda, direttore della corale Santa Cecilia in Romano di Lombardia, autore di alcune pagine organistiche e corali; collabora inoltre alla valorizzazione del patrimonio organario ed è al servizio della Liturgia fin dall’inizio della sua vita musicale.

“Polifònici Gogìs” Alta Valle Brembana
Il coro stato formato nel 1997 da Fabrizio Moretti, allo scopo di avviare un’esperienza corale di studio ed interpretazione che, pur privilegiando il repertorio polifonico classico, si sappia accostare anche a più diversificate proposte esecutive, nella ricerca di una interpretazione sempre più aderente ai canoni stilistici richiesti. L’insieme si è esibito in Italia e all’estero, sempre con consensi di pubblico e critica che ne hanno riconosciuto la fine musicalità. Degna di nota, a tal proposito, è la partecipazione ai concorsi “Praga Cantat” (2004), Quartiano (2005) e Gazzaniga (2005) e al Festival Internazionale “Avvento a Vienna” 2006. Il gruppo annovera fra le sue finalità il promuovere la cultura del coro. A tal fine organizza ogni anno “Cori a Primavera”, rassegna di qualificati cori polifònici itinerante nelle belle Chiese dell’Alta Valle Brembana. Pure attento al patrimonio artistico locale, si offre inoltre per appoggiare iniziative, quali restauri, mostre, convegni, etc, con concerti di sensibilizzazione o inaugurazione. Il coro, che ha la sua sede a Valnegra, nel palazzo dello storico “Istituto Gervasoni”, è attualmente composto da 31 cantori: Cantori Gogìs, appunto, dall’antica denominazione degli abitanti dell’Alta Valle Brembana.

Fabrizio Moretti
Si è formato musicalmente presso l’Istituto Pontificio di Musica Sacra di Milano con i maestri L.Augustoni, L.Molfino e F.Castelli diplomandosi in musica sacra e canto gregoriano, organo e composizione organistica. Ha frequentato, presso il medesimo istituto, corsi di direzione corale, di analisi e sulla prassi del basso continuo con G.Bredolo. Ha studiato didattica della musica con C.Delfrati e seguito corsi di improvvisazione organistica con E.Bellotti. Impegnato nel campo della didattica musicale, dell’organo e del coro, è fondatore e direttore del coro “Polifonici Gogìs” Alta Valle Brembana oltre che direttore artistico delle rassegne “Cori a Primavera” e “Florilegio Organistico”, che si svolgono annualmente in Alta Valle Brembana. E’ membro della Commissione per la musica sacra della Diocesi di Bergamo. Sue composizioni corali e per organo sono state pubblicate dalla casa musicale Carrara di Bergamo.

L'organo

Organo costruito nel 1840 dai Perolini.
Lo strumento è collocato in cantoria nella navata della chiesa in “Cornu Evangelii” sopra la porta d’ingresso. E’ racchiuso in cassa lignea riccamente decorata ed intagliata, arricchita da statue.
Il prospetto è a 3 cuspidi di 7 canne ciascuna, bocche allineate a labro superiore a mitria. Tastiera di 50 tasti, copertura dei medesimi in osso ed ebano.
La pedaliera di 23 note è dritta e piana in legno di rovere. I registri sono inseribili da manette ad incastro orizzontale disposte su doppia colonna a lato destro della tastiera. Divisione bassi soprani DO# 3 RE 3. Pedaloni: combinazione libera e ripieno.

La Chiesa

CAZZANO SANT’ANDREA - CHIESA PARROCCHIALE DI SANT’ANDREA APOSTOLO
Documenti d’archivio denunciano l’esistenza fin dal 1460. Riedificata nelle forme attuali nel 1620, fu restaurata esternamente nel 1969 e internamente nel 1973. Durante questi lavori emersero lacerti di antichi affreschi tra cui l’Annunciazione e una tabella recante la firma di Lucano d’Imola. Numerose le opere dei pittori della famiglia Quaglio. L’altare maggiore è opera della bottega Fantoni. Sempre i Fantoni di Rovetta collaborarono alla realizzazione dell’altare della Madonna del Rosario.

Pubblicato da: