Ongaro: “Sindaco Maccari, per la colonia del Farno i soldi ci sono (ci sarebbero)”

Pubblicato da: 

|

Data pubblicazione: 

11/09/2009
|

Letture: 

1078

Egr. Direttore, le scrivo per confermare una volta di più circa l’immobilismo del sindaco Maccari (già pesantemente criticato dall’on. Consiglio Nunziante).
Alcune settimane fa le inviai una lettera in merito alla futura destinazione della colonia del Monte Farno. Ci troviamo nel pieno dell’8° anno dall’avvento di Maccari a sindaco di Gandino. A tutt’oggi nulla di nuovo. L’unica novità è che il tempo passa inesorabile e se non ci si dà una mossa anche i termini per la presentazione delle domande di finanziamento per Ostelli scadranno. Infatti è da un mese a questa parte che è stato pubblicato il bando per l’ammissione delle domande alla graduatoria per ottenere finanziamenti a fondo perduto per la realizzazione di Ostelli, iniziativa per la quale la Regione Lombardia ha messo in campo 10 milioni di euro.
Ora, visto che in 8 lunghissimi anni l’amministrazione Maccari, rappresentata dal 2005 in Comunità Montana di Albino dal capogruppo Servalli Filippo, non ha ancora cavato un ragno circa la destinazione dell’ex Colonia del Monte Farno, speriamo almeno che colga al volo questa opportunità: portare a casa soldi al comune di Gandino a fondo perduto per la sua ristrutturazione.

Personalmente ritengo che per la decisione sulla destinazione di questo immobile dovrebbero essere coinvolte tutte le parti, compresi i soggetti politici presenti sul territorio. Invece Maccari nel corso dell’ultimo anno ha convocato per consultazioni alcune associazioni, per poi presuntuosamente prendere, come al solito, decisioni unilaterali. Di questo non gliene facciamo una colpa. Oramai è diventato il suo modo di essere incalzato dal suo entourage catto-comunista. Ma ci sentiamo in obbligo di invitare il sindaco Maccari, la Giunta e la maggioranza a DARSI UNA MOSSA perché in 8 anni questo problema doveva essere stato sviscerato in ogni minimo dettaglio. Lo invitiamo inoltre a non perdere questi soldi (dei quali Gandino è sempre più affamato) a fondo perduto.
Anzi, se la maggioranza volesse, noi della Lega Nord (anche se all’opposizione) potremmo cercare di interessare i nostri rappresentanti in Regione Lombardia per accelerare l’iter di questo finanziamento. Certo che se al governo di Gandino 2 anni fa i gandinesi avessero eletto Mirko Brignoli sindaco, le cose sarebbero state diverse. Non avendo rappresentanti sia in Provincia che in Regione, l’amministrazione Maccari si trova di fatto bloccata quando ci sono finanziamenti del genere. Diverso sarebbe stato se a Gandino ci fosse stata un’amministrazione leghista: stessa linea in comune, provincia e regione.
Purtroppo per i gandinesi le cose non sono andate così. Rinnoviamo l’appello a Maccari a non stare con la mani in mano e a muoversi celermente per accedere a questi finanziamenti a fondo perduto. Cordiali saluti. Marco Ongaro Consigliere Comunale

Autore: 

Autore: 

webmaster
|