La media di Gandino batte Vertova e Fiorano

CASNIGO – 484 RAGAZZI A NUOTO

Pubblicato da: 

|

Data pubblicazione: 

24/03/2006
|

Letture: 

1083

Grande successo di pubblico e di partecipanti per il nono meeting di nuoto, organizzato dalla Comunità Montana Valle Seriana, svoltosi nella mattinata di sabato 18 marzo 2006 ed organizzato presso la piscina del centro sportivo consortile di Casnigo.
Nella manifestazione, che ha coinvolto ben quattrocentottantaquattro ragazzi di dodici istituti di scuola secondaria inferiore, “è stata utilizzata la formula educativa, con la quale si è privilegiata la partecipazione di gruppo, al mero risultato sportivo”, afferma la dottoressa Lucia Castelli, consulente dell’assessorato allo sport della Comunità Montana Valle Seriana, “con la possibilità per le scuole partecipanti di iscrivere più staffette formate da due ragazzi e da due ragazze.
In tal modo si è dato maggior rilievo alle potenzialità del gruppo di ragazzi, che formano la staffetta, piuttosto che al singolo nuotatore”. Gli atleti divisi per fasce d’età, a seconda della classe di scuola frequentata, hanno gareggiato con staffette miste, nelle quali un ragazzo ed una ragazza erano impegnati a percorrere individualmente una vasca da 25 metri, nella disciplina dello stile libero, mentre un’altra coppia nello stile rana o dorso. Le classifiche sono state redatte tenendo conto dei piazzamenti delle staffette, nelle singole categorie, corrispondenti alle tre fasce d’età, in cui erano suddivise. Le prestazioni sportive si sono svolte in una cornice di pubblico stupenda. Gli spalti della piscina era gremiti di genitori ed amici, che non hanno fatto mancare il proprio sostegno ai giovani atleti, impegnati nella competizione.
I ragazzi della scuola media di Gandino si sono aggiudicati il trofeo, consegnato loro dal presidente della Comunità Montana Valle Seriana, Bernardo Mignani, superando di misura i coetanei della scuola di Vertova e dell’istituto S.Angela Merici di Fiorano, classificatisi rispettivamente al secondo e terzo posto. Una giornata di sport, senza quell’esasperato agonismo che spesso si vede in manifestazioni, che coinvolgono centinaia di ragazzi, nel quale i valori della condivisione e dell’amicizia hanno primeggiato, risultando i veri vincitori della manifestazione.

Autore: 

Giulio Fiammarelli

Autore: 

webmaster
|