In camper…per “darsi una regolata”

Oratorio Gandino

Pubblicato da: 

|

Data pubblicazione: 

28/01/2005
|

Letture: 

1247

Sabato 8 gennaio: stiamo tornando dopo quattro giorni d’esperienza con i nostri cinque camper, stiamo ripercorrendo i momenti belli, le parole ascoltate, gli scherzi compiuti. All’improvviso il Don ci chiama dall’altro camper con il suo cell e ci chiede di prendere carta e penna e scrivere l’esperienza di questi giorni. È sempre difficile esprimere con le parole certe esperienze, perché si rischia di sminuire o dimenticare qualcosa, soprattutto ora, dove l’esperienza non è stata ancora interiorizzata.
Tanti sono i volti incrociati, tante le parole ascoltate nei nostri camper nelle ore di viaggio, soprattutto nelle ore notturne (la notte porta buon consiglio). Ed è proprio vero: accanto alle barzellette, al gioco con le carte, e alle piadine con la nutella, abbiamo avuto un tempo prezioso per parlare tranquillamente con i nostri catechisti (mitici autisti dei nostri camper) e con i nostri compagni di avventura senza la paura di essere giudicati, ma accolti e compresi. Ormai da tre anni il nostro oratorio propone a noi adolescenti e giovani un’esperienza alternativa: un’uscita in camper nei primi giorni di gennaio avente per meta alcune delle più importanti e pittoresche città europee seguendo il cammino dei grandi personaggi della cristianità… Nel 2003 ci siamo messi in viaggio sulle orme di San Francesco d’Assisi; nel 2004 ci siamo lasciati guidare da un pittore, Marc Chagall, e siamo andati a visitare il suo museo a Nizza. Quest’anno la meta è stata Siena e dintorni.
Come ogni anno c’è un punto di riferimento per accamparci con i camper e per vivere al meglio i momenti comuni come la preghiera, i giochi e i pasti. Quest’anno abbiamo trovato la disponibilità nella Parrocchia dell’Osservanza guidata dai francescani minori. Ci hanno accolto molto bene e ci hanno messo a disposizione un salone, una cucina e una stupenda cripta per la preghiera quotidiana. La prima “escursione” ci ha fatto conoscere meglio la città e le sue meraviglie; la Piazza del Campo con la Torre del Mangia sulla quale siamo saliti contando più di trecento scalini, la fatica è stata ripagata ammirando il paesaggio e scattando magnifiche foto. Abbiamo poi visitato il Duomo e ammirato i suoi pavimenti, abbiamo visitato la chiesa di Santa Caterina e la Basilica di San Domenico.
Il giorno seguente abbiamo visitato l’Abbazia di Sant Antimo dove abbiamo celebrato e la Messa e dove abbiamo concluso il cammino iniziato in Avvento. Ogni anno infatti il Don e i catechisti ci propongono un cammino particolare tutti i martedì sera e questo cammino termina con la visita ormai consueta durante le vacanze di Natale. Quest’anno la tematica è stata: “Datti una regolata”. Abbiamo cercato di capire quali sono gli elementi fondamentali per avere una regola di vita per vivere al meglio la nostra adolescenza e per vivere al meglio i momenti di gruppo in Oratorio. Dopo aver mangiato presso l’Abbazia di S.Antimo (un luogo che ci ha colpito per la sua semplicità e la sua luminosità) abbiamo ripreso il cammino con i camper e ci siamo diretti a San Gimignano, la città delle cento torri.
Ne abbiamo gustato le bellezze artistiche, il paesaggio magnifico e ci siamo dati del tempo libero per fare shopping. Durante il viaggio di ritorno abbiamo fatto una tappa a Viareggio dove abbiamo celebrato la Santa Messa sulla spiaggia. Abbiamo visitato posti bellissimi, ma la cosa più importante è stata l’amicizia che si è creata e fortificata. Da questa esperienza tutti noi portiamo a casa qualche cosa di importante che speriamo di poter condividere con tutti gli altri amici rimasti a casa. L’anno prossimo visiteremo un’altra città: speriamo che il nostro Don ci porti all’estero, ma l’importante sarà stare ancora una volta un po’ di giorni nella serenità e nell’amicizia.
Gli ado del camper numero 4 dell’Oratorio di Gandino

Autore: 

Autore: 

webmaster
|